Da vedere a Genova

Per chi non è subacqueo Genova offre una vasta scelta di luoghi da visitare per trascorrere una piacevole giornata in attesa che amici - compagni/e - mariti e mogli facciano immersione!
Ecco alcuni suggerimenti, potrete trovarne molti altri nel sito della nostra città www.visitgenoa.it!

Acquario di Genova

 

L’Acquario di Genova è la più grande esposizione di biodiversità acquatica in Europa con 71 vasche, oltre 15.000 animali di 400 specie, sullo sfondo inimitabile del Golfo di Genova.
27.000 metri quadrati di superficie espositiva consentono una passeggiata tra i mari del mondo per ammirare delfini, squali, pinguini, lamantini, animali antartici – unica struttura in Europa ad ospitarli meduse, pesci tropicali, foche e molti altri in ambienti che riproducono fedelmente gli habitat naturali delle diverse specie. Il percorso di visita (circa 3 ore) si snoda scenograficamente tra mille e uno scorci panoramicissimi del Porto Antico di Genova. 

Magnifica è anche la ricostruzione degli ambienti naturali originali delle singole specie all’Acquario di Genova: non solo fauna marina ma anche rettili, anfibi, e, in generale, animali delle foreste fluviali e d’acqua dolce. 

 Sito della Struttura

Centro Storico

 

Uno dei più vasti d’Europa, si sviluppa in un intricato dedalo di vicoli (caruggi) che si aprono inaspettatamente in piccole piazzette; lo spirito di questa città risiede proprio qui nei vicoli, dove si mischiano, da sempre, odori, sapori e culture diverse.

In questi spazi angusti, stretti tra la colline e il mare, l’orgoglio dei ricchi mercanti genovesi, indomiti repubblicani, fece edificare splendide dimore, ove furono raccolte e custodite per secoli opere d’arte, ancora oggi visibili all’interno di alcuni dei palazzi, trasformati in musei.

In questo insieme compatto di edifici, dove le finestre delle case sono così vicine che quasi si toccano, gli stili architettonici si sovrappongono: il muro medievale fa da base ad un edificio del quattordicesimo secolo, loggiati gotici sono oggi trasformati in locali alla moda; qui il passato fa da fondamenta al presente.

In questo luogo dove il tempo pare essersi fermato, palazzi nobiliari e splendide chiese si intervallano a botteghe storiche in attività da oltre 100 anni, dove le specialità sono ancora preparate secondo antiche ricette e gli oggetti di artigianato vengono lavorati secondo antiche tradizioni.

 

Porto Antico

 

Antica zona portuale riprogettata da Renzo Piano nel 1992, è divenuta oggi centro turistico della città dove è possibile prendere l’aperitivo, cenare, fare shopping, guardare un film, pattinare su ghiaccio o tuffarsi in piscina.

Arrivando in fondo al molo dove sono ubicati i Magazzini del Cotone, a un passo dalla Lanterna, Genova e il suo Golfo, si lasciano ammirare in tutta la loro bellezza. Le colline fanno da sfondo a questo suggestivo panorama, colorate di giorno e illuminate di sera.

Oltre all’Acquario, altre attrazioni dell’area sono: l’ascensore panoramico Bigo (che riprende nella forma e nel nome le antiche gru da carico manuali), la Biosfera, la Città dei Bambini, museo ludico e interattivo per bambini tra i 2 e i 14 anni, e il Museo Luzzati, ospitato all’interno dell’antica Porta Siberia e dedicato al famoso scenografo genovese. Inoltre, è visitabile il rinnovato Museo Nazionale dell’Antartide, che racconta la storia delle spedizioni italiane sul continente più lontano e misterioso.

Galata Museo del Mare

 

Il mare è protagonista assoluto di un museo innovativo e spettacolare nel cuore del porto, che prende il nome dall’antico quartiere dei genovesi all’interno della città di Istanbul: con i suoi 10.000 mq di spazi espositivi è il più grande museo dell'area mediterranea dedicato al mare.

Chi lo visita compie uno straordinario viaggio nella storia della navigazione proprio negli ambienti dell’antico Arsenale della Repubblica di Genova.

Il Museo, che combina in modo altamente spettacolare tradizione e innovazione tecnologica, è organizzato su 4 piani. Il tutto comprende ventotto grandi sale, ricostruzioni di ambienti portuali e cantieri, postazioni multimediali, spettacolari effetti sonori e visivi.

Il visitatore potrà scoprire come si viveva a bordo di una Galea del ‘600, vivere l’esperienza dell’emigrazione italiana del XX secolo attraverso un percorso interattivo e immergersi in un’avventura unica ed emozionante entrando nel sommergibile S518 Nazario Sauro.

Sito della Struttura

 

Corso Italia e Boccadasse

 

È il lungomare di Genova, frequentato da famiglie e sportivi che amano fare jogging o pattinare. L’intero percorso è costellato di bar e ristoranti collocati talvolta sulle terrazze panoramiche degli stabilimenti balneari.

 

Chiude il corso Boccadasse, caratteristico borgo marinaro. Dal belvedere, si scende lungo una creuza (la tipica mulattiera ligure) fino alla spiaggetta; da qui si può raggiungere il capo di Santa Chiara, da cui si gode della vista della Riviera fino a Portofino. Il borgo è il s.oggetto ideale per una cartolina: con le sue case colorate, la sua spiaggetta e le sue barche da pesca tirate in secca, è l’immagine del tipico villaggio di pescatori, miracolosamente scampato all’avanzare del tempo. Boccadasse è oggi conosciuta e frequentata per le sue gelaterie e i caratteristici ristoranti con specialità di pesce

Mostra Spiders. I più grandi ragni del mondo al Museo Doria

 

 La mostra SPIDERS ha lo scopo di avvicinare il pubblico alla scoperta del fantastico mondo dei ragni per apprenderne l’anatomia, la diversità, il veleno, la seta e il comportamento.

Si tratta di 60 terrari realizzati appositamente per ospitare i più grandi ragni del mondo. Con 50 specie di tarantole, 10 specie di scorpioni e 3 di scolopendre, SPIDERS è la mostra scientifica con ragni vivi più grande in Europa e l’allestimento del Museo di Genova rappresenta la prima assoluta.

Museo Civico di Storia Naturale “G. Doria”

Via Brigata Liguria 9 - 16121 GENOVA

tel 010564567

Orario:

  • da martedì a venerdì, dalle ore 10 alle 18;

  • sabato e domenica, dalle ore 10 alle 19;

Biglietti per accedere alla mostra "Spiders":

-    ingresso intero € 8,00;

-    ingresso ridotto € 4,00 (visitatori di età compresa tra i 3 e i 14 anni; visitatori con età superiore ai 65 anni; persone disabili; 

-    E’ prevista la gratuità: per i bambini da 0 a 3 anni;

Rolli Days

 

Via Garibaldi può considerarsi il punto di partenza ideale per la visita del Centro Storico che è il più vasto d’Italia e d’Europa, dopo quello di Venezia, e che nel suo complesso è giunto intatto fino ai nostri giorni.

I Palazzi dei Rolli, cosa sono.
Seguendo i nuovi modelli architettonici i nobili genovesi fecero progettare e costruire all’interno del centro storico numerosi palazzi di grande splendore.
Il numero e il fasto di queste dimore diede luogo ad un peculiare sistema residenziale nobiliare, ufficializzato nel 1576 da un Decreto del Senato che promulgava un elenco ufficiale dei palazzi (elenco degli Alloggiamenti pubblici o Rolli), riconoscendone il particolare pregio.
Lo stesso decreto obbligava i proprietari di queste dimore ad ospitare, a turno, visite di stato, in assenza di un palazzo reale. A seconda del grado di importanza dell’ospite in visita veniva scelto un palazzo per ospitarlo: più elevato era il grado di nobiltà dell’ospite, più fastoso doveva essere il palazzo e più ricca la famiglia che aveva l’onore e l’onere di accoglierlo.

L’area compresa nell’iscrizione UNESCO si estende anche ad una parte del centro storico che, attraverso Via Lomellini, Piazza Fossatello e Via San Luca, raggiunge Piazza Banchi, il cuore mercantile della città storica: su questo tratto si trovano alcuni degli esempi più significativi dei palazzi dei Rolli realizzati in età moderna nel tessuto medievale.
I palazzi dei Rolli ancora oggi appartengono in parte a privati, mentre alcuni edifici sono diventati sedi di banche o uffici.

Body Worlds, cadaveri plastinati ai Magazzini del Cotone

 

Body Worlds, l'esposizione di Gunther von Hagens, arriva al Modulo 1 dei Magazzini del Cotone, a partire da giovedì 18 febbraio e fino a mercoledì 15 giugno. Oltre 200 campioni e plastinazioni di nuova concezione, con un percorso guidato per comprendere la sinergia tra gli organi e gli apparati anatomici, che rende possibile la vita umana.

Modulo 1 (Magazzini del Cotone)

Orari:

  • lunedì-giovedì dalle 10 alle 20;

  • venerdì e sabato dalle 10 alle 23

  • domenica dalle 10 alle 21 (l'ingresso è consentito fino a un’ora prima della chiusura).

Biglietti:

  • adulti 16 Euro;

  • bambini e ragazzi da 6 a 18 anni 12 Euro

  • studenti e riduzioni per gli aventi diritto 14 Euro.

 

http://genova.bodyworldsinthecity.it/

 

Sabato 28 e domenica 29 maggio dalle ore 10 alle ore 19 accesso gratuito ai palazzi,salvo eccezioni segnalate nel programma.

 

L’occasione permetterà di dedicare l’edizione dei Rolli Days ai giardini dei palazzi, tesori nascosti e spesso segreti immersi nel tessuto della città antica.

Scarica il depliant

o visita il sito di per maggiori informazioni:

http://www.visitgenoa.it/it/evento/rolli-days-genova-maggio-2016

 

E inoltre...

Keeping Time, Johanna Billing a Villa Croce

 

Villa Croce presenta Keeping Time, la prima mostra personale di Johanna Billing in un museo italiano. Johanna Billing si è affermata sulla scena internazionale per la sua capacità di tessere insieme musica, movimento e ritmo in video sospesi tra il documentario e la fiction. Le sue video-installazioni, installate in loop, mettono in scena sullo sfondo di ambientazioni quotidiane persone, spesso giovani, intente in semplici attività coreografiche per offrire interpretazioni stratificate della storia sociale e politica di determinati luoghi. I personaggi, interpretando liberamente se stessi, animano questi film performativi che mettono in discussione il ruolo autoriale del regista.

Museo d’arte contemporanea di Villa Croce

Orari:

  • da martedì a domenica dalle ore 11.00 alle 19.00

Entrata gratuita

 

http://www.villacroce.org/mostra/johanna-billing/

 

 

Genesi, mostra di Sebastião Salgado a Palazzo Ducale

 

Classe 1944, brasiliano, Salgado è considerato uno dei più importanti fotografi documentaristi dei nostri tempi. Con Genesi ci offre una riflessione sulla terra com'era e com'è, sulla necessità di salvaguardare il pianeta anche cambiando il nostro stile di vita. Uno sguardo, dunque, anche sul futuro. In mostra oltre duecento fotografie per un viaggio attraverso il mondo: dalle foreste tropicali dell’Amazzonia ai ghiacciai dell’Antartide, passando per i deserti dell’America e dell’Africa.

Progetto di Contrasto e Amazonas, organizzazione Civita.

Sottoporticato (Palazzo Ducale)

Orari

- lunedì 14 – 19

- da martedì a domenica 10 – 19

 

Biglietti

- Intero con audioguida 11 €

- Ridotto con audioguida 9 €

 

http://www.palazzoducale.genova.it/sebastiao-salgado/

Uomini e Dei – Il ‘600 genovese dei collezionisti, mostra a Palazzo della Meridiana

Attraverso la riscoperta di alcune opere inedite provenienti da collezioni private, la mostra “Uomini e Dei – il ‘600 genovese dei collezionisti” ha l’obiettivo di indagare, uno dei capitoli più interessanti della cultura artistica genovese e ligure: quello del Seicento.

La mostra, curata da Anna Orlando ed allestita negli spazi di un palazzo cinquecentesco nel cuore del quartiere museale cittadino, innesca rapporti di conoscenza tra le opere esposte al pubblico, nei musei e nelle chiese, con il ricco patrimonio del collezionismo privato che per Genova ha una tradizione antica e costituisce una vera ricchezza culturale.

 

Palazzo della Meridiana

Orari:

  • da martedì al venerdì ore 12-19;

  • sabato, domenica e festivi ore 11-19.

  • Lunedì chiuso.

  • Biglietto d’ingresso:

  • intero 7 Euro;

  • ridotto 5 Euro;

  • possibilità di biglietto cumulativo con i Musei di Strada Nuova al costo di € 10,00.

Per info: 010 2541996

 

http://www.palazzodellameridiana.it/mostra-uomini-e-dei/

Canova. L'invenzione della gloria. Disegni, dipinti e sculture a Palazzo Reale

 

La mostra, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Comune di Genova e dal Comune di Bassano del Grappa e organizzata da Palazzo Reale di Genova e dall'Associazione Metamorfosi, espone settantaquattro disegni provenienti dalla raccolta del Museo Civico di Bassano del Grappa, accompagnati da modelli e bozzetti in terracotta e in gesso e da dipinti dell’artista provenienti dalle raccolte bassanesi e dell'Accademia Ligustica, oltre che da incisioni fatte eseguire da Canova per illustrare le proprie opere scultoree.

Palazzo Reale

Orari:

  • da martedì a sabato ore 10-19;

  • domenica e festivi ore 14.00-19.00;

  • chiuso il lunedì.

​Biglietti:

  • mostra e museo di Palazzo Reale intero 10 Euro,

  • ridotto 8 Euro, scolaresche 4 Euro,

  • famiglie 20 Euro + 4 Euro per ogni bambino.

  • Gratuito: minori di 6 anni; disabile con accompagnatore.

 

http://www.visitgenoa.it/it/evento/canova-linvenzione-della-gloria-disegni-dipinti-e-sculture-0

Canova. L'invenzione della gloria. Disegni, dipinti e sculture a Palazzo Reale

 

La mostra, promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Comune di Genova e dal Comune di Bassano del Grappa e organizzata da Palazzo Reale di Genova e dall'Associazione Metamorfosi, espone settantaquattro disegni provenienti dalla raccolta del Museo Civico di Bassano del Grappa, accompagnati da modelli e bozzetti in terracotta e in gesso e da dipinti dell’artista provenienti dalle raccolte bassanesi e dell'Accademia Ligustica, oltre che da incisioni fatte eseguire da Canova per illustrare le proprie opere scultoree.

Palazzo Reale

Orari:

  • da martedì a sabato ore 10-19;

  • domenica e festivi ore 14.00-19.00;

  • chiuso il lunedì.

​Biglietti:

  • mostra e museo di Palazzo Reale intero 10 Euro,

  • ridotto 8 Euro, scolaresche 4 Euro,

  • famiglie 20 Euro + 4 Euro per ogni bambino.

  • Gratuito: minori di 6 anni; disabile con accompagnatore.

 

http://www.visitgenoa.it/it/evento/canova-linvenzione-della-gloria-disegni-dipinti-e-sculture-0

Tabemono no bi. Bellezza, gusto e immagine della tavola giapponese al Museo Chiossone

 

Pescatori e dei del mare, la cerimonia del tè e l’eleganza delle suppellettili da tavola, le influenze religiose dello Shint e del Buddhismo sui tabù alimentari: sono solo alcuni ingredienti di una fascinosa mostra su una cucina tradizionale che, come quella giapponese, è una delle più apprezzate del mondo. L’iniziativa, che rientra nell’ambito di Nutrirsi d’arte, rassegna dei Musei di Genova in occasione di Expò 2015, prevede una conferenza di presentazione il 29 ottobre alle 17 alla Biblioteca Berio, con particolare riferimento alla tradizione Kaiseki di Kyoto, definita dall’ UNESCO patrimonio intangibile dell’Umanità.

Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone

Orari:

  • da martedì a venerdì 8.30-18;

  • sabato e domenica 9.30-18.30.

  • Chiuso il lunedì

Biglietti:

  • Intero € 5,00

  • Ridotto € 3,00

  • Ridotto per gli ultra 65 anni € 3,00

  • Gratuito per i cittadini UE da 0 a 18 anni e la domenica per i residenti nel Comune di Genova

 

http://www.visitgenoa.it/evento/tabemono

 

Alessandro Magnasco (1667-1749) - Gli anni della maturità di un pittore anticonformista

 

A Genova, dopo Parigi, l’esposizione sul grande pittore genovese. Le opere più belle della tarda produzione di uno dei pittori italiani, tra i più interessanti del suo tempo e dalle scelte artistiche decisamente anticonformiste, in una mostra che raduna oltre venti dipinti di raccolte pubbliche e private, italiane e straniere.

Musei di Strada Nuova – Palazzo Bianco

Orari:

  • dal martedì al giovedì 9-19;

  • venerdì 9-21;

  • sabato e domenica 10-19.30;

  • lunedì chiuso

Biglietti:

Il biglietto comprende la visita a Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi

  • Intero €  9,00

  • Ridotto €  7,00

  • Ridotto per gli ultra 65 anni €  7,00

  • Gratuito per i cittadini UE da 0 a 18 anni e la domenica per i residenti nel Comune di Genova

  • Audioguide: sono disponibili in italiano, inglese e francese a € 5,00

 

http://www.museidigenova.it/it/content/palazzo-bianco

 

Alberto Issel tra pittura e Arti industriali Dipinti inediti per Genova (1870 – 1916)

 

Mostra a cura di a cura di Maria Flora Giubilei e Giulio Sommariva; in collaborazione con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Liguria.

Quaranta opere inedite, firmate da Alberto Issel (Genova 1848-1926) e dai colleghi pittori, Nicolò Barabino, Santo Bertelli, Giuseppe Pennasilico, Plinio Nomellini, Federico Maragliano, arricchiranno il patrimonio artistico della città e saranno in mostra permanente in Galleria d'Arte Moderna, nei Musei di Nervi, e nel Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti.

Evento reso possibile da Anna Adele De Angelis, una delle eredi dell’artista, che ha deciso di offrire in comodato la raccolta del trisnonno Alberto, dopo averne sostenuto il restauro.

Musei di Nervi - Galleria d'Arte Moderna

Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti

Castello D’Albertis. Museo delle Culture del Mondo

Orari:

  • Galleria di Arte Moderna:

  • da martedì a venerdì: 11-18

  • sabato e domenica: 12-19

  • lunedì chiuso

  • Castello d’Albertis:

  • martedì - venerdì:  10-18

  • sabato e domenica:  10-19 (ultimo ingresso ore 18)

  • lunedì chiuso

Biglietti:

  • Galleria d’Arte Moderna: € 6, ridotto € 5

  • Museo dell’Accademia Ligustica: Ingresso: € 5, ridotto € 3

  • Castello d’Albertis: Ingresso: ingresso € 6, ridotto € 4,50

Info e prenotazioni: 010 3726025, biglietteriagam@comune.genova.it. 

 

http://www.museidigenova.it/node/1464

 

 

Tessuti d’artista. Design e moda nella produzione della MITA 1926-1976

 

La mostra ricostruisce la storia della MITA, la Manifattura Italiana Tappeti Artistici fondata a Genova Nervi da Mario Alberto Ponis nel 1926 e attiva fino ai primi anni Settanta. Ponis aprì a Nervi un laboratorio per la produzione di tappeti in lana annodata che ben presto si specializzò anche in arazzi e successivamente in tessuti d’arredamento. A collaborare alla sua impresa chiamò alcuni tra gli artisti più importanti del periodo: Fortunato Depero, Arturo Martini, Gustavo Pulitzer, Gio Ponti e gli architetti del Novecento milanese (Tomaso Buzzi, Paolo Buffa, Emilio Lancia, Gigiotti Zanini) e poi Mario Sironi, Oscar e Fausto Saccorotti, Emanuele Rambaldi, Eugenio Carmi, Flavio Costantini, Emanuele Luzzati, Enrico Paulucci, Arnaldo Pomodoro, Emilio Scanavino, Ettore Sottsass Jr. e Luigi Vietti.

Loggia degli Abati (Palazzo Ducale)

Orari:

-da martedì al venerdì 15-19,

-sabato e domenica 10-19.

 

Biglietti

- Intero € 5,00 singoli e gruppi, da 15 a 25 persone (solo sabato, domenica e festivi)

- Ridotto € 4,00

- Gratuito per minori di 6 anni.

- Biglietto Open con la mostra “Sebastião Salgado. Genesi” € 12,00

 

http://www.palazzoducale.genova.it/la-trama-dellarte/

 

Alfons Mucha, maestro della Bella Epoque - Mostra a Palazzo Ducale

 

A cura di Karel Srp e Stefania Cretella, con la collaborazione di Valerio Terraroli. Il nucleo principale della mostra è costituito da 120 opere di Alfons Mucha (1860-1939), tra affiches e pannelli decorativi provenienti dalla Richard Fuxa Foundation.

Palazzo Ducale

Orari:

- da martedì a giovedì e domenica 9.30-19.30;

- venerdì e sabato: 9.30-22.

La biglietteria chiude un’ora prima.

Biglietti:

- intero 13 Euro,

- ridotto 11 Euro,

- ridotto speciale 6 Euro,

- famiglia (adulto 10 euro - bambini 5 Euro).

 

http://www.mostramucha.it/la-mostra/

Le vie del mare, mostra di Giuseppe Gusinu al Galata Museo del Mare

 

Il 2 aprile al Galata Museo del Mare di Genova verrà inaugurata la mostra "LE VIE DEL MARE" di Giuseppe Gusinu con opere che rappresentano gli ultimi transatlantici della Società Italia, dall'Andrea Doria a Raffaello e Michelangelo, e scorci di mare delle Cinque Terre che potevano essere ammirati nella rotta Napoli Genova, prima della partenza per le Americhe. La mostra si protrarrà fino al 29 maggio 2016.

Galata Museo del Mare - Passeggiata delle Rampe

Orari Museo:

  • dalle 10 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30)

Biglietti:

  • GalatAcquario - Adulto (Galata + sommergibile + Acquario) € 38

  • Galata – Adulto € 12,00

  • Galata + Sommergibile - Adulto: € 17,00

  • Galata - Ragazzo (4-12 anni): € 7,00

  • Galata + Sommergibile - Ragazzo (4-12 anni): € 12,00

  • Galata - Bambino (0-3 anni): gratis

  • Galata + Sommergibile – Bambino: 0-4 anni non ammessi al Sommergibile

 

http://www.galatamuseodelmare.it/servlet/pocs_bnav?p_contentTopic=0000013162

 

Genova nel Medioevo, mostra a Sant'Agostino

 

Per la prima volta una mostra  sul Medioevo genovese: i commerci, le lotte per la supremazia sul Mediterraneo, la produzione artistica, la vita privata di potenti famiglie di mercanti e guerrieri, come gli Embriaci, divenuti signori di Jbeil nell’odierno Libano, le immense ricchezze, i rapporti con Bisanzio e con il mondo islamico che hanno reso la Repubblica una vera porta tra Oriente e  Occidente. Un percorso espositivo, all’interno di una imponente chiesa del XIII secolo nel cuore del centro storico, che comprende 200 preziose opere orientali e occidentali, tra cui sculture, dipinti, manoscritti miniati, vetri, avori, tessuti, ceramiche, metalli e monete, provenienti da raccolte pubbliche e private. Un’occasione unica e irripetibile per scoprire questa straordinaria città medievale.

Museo di Sant’Agostino

Orari:

  • da martedì a venerdì 9-19;

  • sabato e domenica 10-19.30;

  • lunedì chiuso

  • Info: 010 2511263.

Biglietti:

  • Mostra + Museo di Sant'Agostino:

  • intero € 7,00;

  • ridotto € 5,00;

  • 6-18 anni € 3,00

  • ridotto famiglie € 3,00 cad. per gruppi fino a 5 persone (max 2 adulti e Max 3 bambini)

  • gratuito per bambini sotto i 6 anni

  • Biglietto comulativo Museo + Mostra + Museo Diocesano e Museo del Tesoro di San Lorenzo: € 9,00

Museo Diocesano, orari di apertura: da lunedì a sabato 15-19

Museo del Tesoro di San Lorenzo: da lunedì a sabato 9-12/15-18

 

http://www.museidigenova.it/it/content/genova-nel-medioevo-una-capitale-del-mediterraneo-al-tempo-degli-embriaci

Cinema Cappuccini 90 anni insieme, mostra

 

Il Cinema Cappuccini nasce nel 1925 per iniziativa di due frati - P. Emilio da Barcellona e P. Zefirino da Aurigo - ed è uno dei primi cinematografi presenti nella città di Genova. Come le altre sale parrocchiali in Italia, anche il Cinema Cappuccini nel corso degli anni ha subito diverse trasformazioni ed evoluzioni. In occasione del 90° anniversario del Cinema Cappuccini, il Museo dei Beni Culturali Cappuccini di Genova ha deciso di raccontarne la storia attraverso una mostra tematica dal titolo Cinema Cappuccini. Questa mostra si svilupperà non solo attraverso l’esposizione dei classici oggetti e reperti storici, bensì anche attraverso immagini, suoni, testimonianze, piccoli laboratori che offriranno al visitatore la possibilità di coinvolgersi attivamente nel percorso museale.

Museo dei beni culturali cappuccini di Genova

Orari:

  • dal martedì alla domenica: 15.00-18.30,

  • giovedì 10.00-13.00/14.30-18.30

  • Ingresso a offerta

Info: 010 8592759 (Museo dei Beni Culturali dei Cappuccini di Genova), 010 880069 (Cinema Cappuccini).

 

http://www.bccgenova.it/cinema-e-cappuccini.html

 

Donne dell’altro mondo, le fotografie di Enrico D’Albertis

 

È stato scelto di intitolarla Donne dell’altro mondo perché queste immagini mettono davanti alla diversità, all’altro e all’altrove. Immagini che restituiscono una realtà spesso taciuta, offrendoci una visione su una metà di mondo, quella femminile, difficilmente afferrabile altrimenti. Donne di altri tempi, borghesi che coi loro abbigliamenti e le loro silhouette ci rimandano ad un momento in cui il corpo femminile era esaltato e costretto in rigidi corpetti e numerosi pizzi e ricami. Donne che lavorano, signore e bambine che cuciono, intrecciano, lavano, coltivano, cucinano e che si mettono in posa davanti all’obiettivo per fare della fotografia il moderno modo di immortalare la propria immagine nel tempo. Donne incontrate in Africa o in Medioriente, in America Centrale e Meridionale o in Australia, anch’esse riprese intente nelle loro occupazioni quotidiane. D’Albertis mostra la diversità dei corpi e dei costumi, facendo dello scatto fotografico il mezzo privilegiato per appropriarsi di mondi vicini lontani e documentando le sue esperienze.

Le stampe fotografiche esposte sono delle riproduzioni da negativi su pellicola e da lastre di vetro e fanno parte dell'Archivio Fotografico del museo, un patrimonio che conta circa 21.000 scatti.

Castello d’Albertis

Orari:

  • da martedì a venerdì: 10.00-18.00;

  • sabato e domenica 10.00-19.00.

  • Lunedì chiuso.

  • A partire dal 26 maggio tutti i giovedì il museo osserverà il seguente orario: 13.00-22.00.

Biglietti:

  • Intero € 6,00

  • Ridotto (ragazzi 5-12 anni - >65 anni - convenzionati) € 4,50

  • Gratuito bambini 0-4 anni

  • Tablet e lettori (italiano, Lingua dei Segni Italiana – LIS -, inglese, francese, spagnolo) € 2,00

  • BIGLIETTI CUMULATIVI con GALATA MUSEO DEL MARE E SOMMERGIBILE  (validi per la visita alle strutture nello stesso giorno o in giorni diversi)

Per informazioni: 010 2723820, castellodalbertis@solidarietaelavoro.it.

 

http://www.visitgenoa.it/evento/intorno-alla-mostra-donne-dellaltro-mondo

SOS - Mostra internazionale di illustratori contemporanei

 

Cosa hanno in comune una persona circondata da animali feroci, una lettera o appesa a due s e una variegata popolazione a bordo di una barca di carta? Nulla, se non la richiesta di aiuto e la ventura di trovarsi rappresentati in alcune delle opere dei quasi 700 partecipanti al concorso di illustrazione di Tapirulan da cui nasce SOS-Mostra internazionale di illustratori contemporanei.

Nel lontano 1906 – durante la Seconda Conferenza Internazionale Radiotelegrafica di Berlino – il segnale SOS soppiantò il precedente CQD, per la semplicità e la riconoscibilità di trasmissione nel codice Morse: tre punti, tre linee, tre punti. A questo segnale si sono ispirati gli illustratori in mostra alle Raccolte Frugone.

Musei di Nervi – Raccolte Frugone

Orari:

  • da martedì a giovedì 9-19;

  • venerdì 9-21 (1 e 22/4; 6 e 27/5; 3 e 10/6; 1 e 22/7; 5 e 26/8; 2 e 23/9; 7/10);

  • sabato e domenica 10-19.30;

  • lunedì chiuso

Biglietti:

  • intero 5 Euro;

  • ridotto 3 Euro.

Info e prenotazioni visite guidate: 010 3726025 / 010 5574739 - 18

 

http://www.museidigenova.it/it/content/sos-mostra-internazionale-di-illustratori-contemporanei-0

© 2015 by Loft City. Proudly created with Wix.com

 

Image by Lexe-I has not been altered and is used in compliance with CC License. If you retain this image, please do not alter it.

Contattaci

 

info@genovadiveshow.info

Tel: 0039 010 246 59 64

  • Facebook Clean